Iniziativa UDC : “Diritto svizzero invece che giudici stranieri” Un attacco frontale ai diritti fondamentali

Con la sua iniziativa l’UDC crea ad arte una pericolosa contrapposizione tra democrazia e diritti umani, mette in guardia Amnesty International. Senza il rispetto dei diritti umani garantiti dal diritto internazionale non può esistere una reale democrazia. La Sezione svizzera di Amnesty International, lo scorso anno, ha dedicato una campagna proprio a questo tema. E continuerà a lavorare sul questo tema cruciale anche durante l’anno in corso.

«Questa iniziativa rappresenta un nuovo grave attacco alle basi della nostra democrazia e dello Stato di diritto. Gli iniziativisti partono dal principio che la maggioranza ha sempre ragione e che può decidere tutto. Dimenticano però che il nostro sistema democratico può funzionare correttamente solo se protegge pure i diritti delle minoranze e concede loro un diritto di partecipazione » ha commentato Alain Bovard, giurista della Sezione svizzera di Amnesty International.

Oggi più che mai, proteggiamo i diritti umani

Sostengo con una donazione Oggi più che mai, proteggiamo i diritti umani